IC CUGGIONO

Programmazione educativo/didattica 2018/19:

Print Friendly, PDF & Email

Cinque  TESORI da scoprire

“Una buona scuola è quella dove il bambino entra pulito e torna a casa sporco:
vuol dire che ha giocato, si è divertito,
si è dipinto addosso, ha usato i propri sensi,
è entrato in contatto fisico ed emotivo con gli altri.”
(Crepet P.)

 

I bambini sono dotati di una gioia meravigliosa nello scoprire e curiosare. I loro sensi sono la chiave e il dono con cui possono esplorare se stessi e il mondo.La percezione la prima forma di apprendimento ed è la prima tappa del processo attraverso cui  i bambini estraggono le informazioni dal mondo che li circonda.Il progetto sensoriale nasce dal desiderio di accompagnare i bambini alla scoperta proponendo delle attività mirate a coinvolgerli nella loro interezza, stimolando la percezione, imparando gradualmente a discriminare le sensazioni, favorendo l’acquisizione di capacità logico – percettive, la capacità di esprimere il vissuto sensoriale e le emozioni che ne derivano.
I cinque sensi sono strumenti indispensabili per rilevare tutte le informazioni che derivano dall’esterno e rappresentano il canale privilegiato della conoscenza:

  • la VISTA: fornisce informazioni sull’aspetto, sulla forma, il colore le dimensioni delle cose;
  • il TATTO: è nelle prime fasi della vita una delle tappe indispensabili al bambino per individuare la sua immagine corporea e quella del mondo circostante, per apprendere tutte le qualità degli oggetti che tocca;
  • l’UDITO: ci permette di ascoltare il mondo che ci circonda ed è alla base della comunicazione verbale;
  • GUSTO: permette di percepire i sapori;
  • OLFATTO: ha grande importanza nella vita quotidiana, infatti i segnali olfattivi giocano un ruolo nei processi di riconoscimento e sviluppo emotivo.

Ogni attività proposta, stimolando uno o più sensi, in un ambito ludico ma al tempo stesso costruttivo, si propone come essenziale nel processo di sviluppo di ciascun bambino.

La programmazione di quest’anno scolastico “5 Tesori da scoprire” è stata svolta seguendo la metodologia che prevede l’uso del burattino a guanto,  animato da noi insegnanti. Quest’anno il personaggio che ha accompagnato i bambini in una dimensione fantastica e,  motivandoli all’apprendimento, è stato “Gattobaleno”, gatto magico che lasciava tracce e che voleva diventare visibile per giocare con i bambini. Dopo le impronte trovate dai bambini e dopo tanti giochi tattili (Il tatto), è comparso lui, il gatto magico e con il trascorrere dei giorni, e delle attività programmate, si sono rese visibili le orecchie (L’udito), poi la fantastica coda color arcobaleno (La vista e i colori), e infine la lingua e i denti ( Il gusto e l’olfatto).